Un piccolo diario che ha come filo conduttore il mio amore per la montagna e per i viaggi in genere... ma anche pensieri e riflessioni su quello che mi circonda perché il vero esploratore è colui che non ha paura di spogliarsi delle ipocrisie e aprirsi all'ignoto.

sabato 1 novembre 2008

I vini del Garda

Tra le pittoresche colline moreniche del Garda e dello splendido entroterra si parla di viticoltura d'alto profilo e di vini dotati di alta professionalità. La passione dei vignaioli è un insieme di felici combinazioni che hanno contribuito a creare una produzione vinicola di tutto rispetto, capace di raccontare la regione benacense attraverso curatissime campagne coltivate a vigneto e vini di schietta tipicità. Dalla produzione del Bardolino a quella del Bianco di Custoza, del Soave e della Valpolicella, dalle denominazioni del Garda a quelle della Val d'Adige o del Sarca, dalla zona del Lugana al territorio di produzione di S. Martino della Battaglia, tutta la produzione vitivinicola invita a gioiosi assaggi e ad avventurarsi tra le strade del vino che si snodano in questo vasto territorio. Storiche aziende e bellissimi vigneti sono solo parte delle innumerevoli sfaccettature del mondo del vino. In autunno, nel periodo della vendemmia, paesi e piccole frazioni si animano per le feste tradizionali con spettacoli, cure dell'uva, degustazioni ed assaggi di specialità locali. In primavera la vicina e romantica Verona apre le porte ad appassionati e intenditori di tutto il mondo di una delle più grandi fiere internazionali del mondo del vino: il Vinitaly.
Se guidate non bevete.

Nessun commento: