Un piccolo diario che ha come filo conduttore il mio amore per la montagna e per i viaggi in genere... ma anche pensieri e riflessioni su quello che mi circonda perché il vero esploratore è colui che non ha paura di spogliarsi delle ipocrisie e aprirsi all'ignoto.

domenica 29 giugno 2008

Il formaggio Montasio

Il Montasio è uno dei prodotti DOP tipici dell'intero Friuli Venezia Giulia ma anche delle province venete di Belluno, Treviso, Padova e Venezia (queste ultime due solo per una parte del loro territorio). Ovviamente gli allevamenti bovini che producono il latte necessario alla realizzazione di questo eccellente prodotto devono essere ubicati nelle zone di produzione.
Questo formaggio nasce attorno al 1200 nelle vallate delle Alpi Giulie e Carniche con lo scopo di conservare un prodotto estremamente deperibile come il latte.  Il nome gli deriva dal monte Montasio dove sul suo versante nord, nel paese di Moggio Udinese, si trova il convento (ora retto dalle Clarisse) dove secondo tradizione i Benedettini affinarono la tecnica di produzione dei malgari locali.
Il Montasio è un formaggio alpino a pasta cotta, semidura. In commercio, a seconda dei giorni di stagionatura, si trova fresco (da 60 a 180), semistagionato o mezzano (da 5 a 12 mesi), stagionato o vecchio (oltre 1 anno di stagionatura). Come intuibile, le caratteristiche organolettiche variano a seconda della stagionatura: fresco ha un gusto morbido che ricorda il latte con il quale viene prodotto; mezzano presenta un sapore più deciso e rotondo; vecchio è particolarmente saporito, aromatico con una punta di piccantezza che lo  rende comunque idoneo al consumo per  tutta la famiglia. La versione invecchiata è ottima consumata grattugiata nei primi piatti con sapori decisi.
Le forme si individuano per il marchio di origine "MONTASIO" posto sullo scalzo in senso obliquo e ripetuto per tutta la circonferenza. Sullo scalzo trovano posto anche la data di produzione ed il codice del produttore. Per le forme che hanno superato i 100 giorni di stagionatura e sono prive di difetti di maturazione, il Consorzio di Tutela imprime a fuoco un marchio di qualità.
Allo scopo di tutelare questo prodotto, il 20 novembre del 1984 è nato il Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio che ne raggruppa i suoi produttori e stagionatori; nel 1996 il Montasio riceve dall'Unione Europea la speciale qualifica DOP.
Il Montasio è ingrediente di molte preparazioni gastronomiche tra cui uno dei piatti della tradizione friulana di cui ho già riferito nel precedente post: il frico.
Se non lo conoscete vi consiglio vivamente un suo assaggio e... attendo le vostre impressioni.

1 commento:

Carlo ha detto...

Buonissimo il Montasio grattugiato sulla minestra d'orzo.
Mandi