Un piccolo diario che ha come filo conduttore il mio amore per la montagna e per i viaggi in genere... ma anche pensieri e riflessioni su quello che mi circonda perché il vero esploratore è colui che non ha paura di spogliarsi delle ipocrisie e aprirsi all'ignoto.

domenica 21 marzo 2010

Verona by night

Verona... città ricca di fascino e di storia... Verona città romantica per eccellenza tanto da essere "location" ideale della tragedia romantica più famosa di tutti i tempi: Romeo e Giulietta di William Shakesperare.
Una recente visita di due giorni per lavoro alla città scaligera mi ha portato a passeggiare tra le sue romantiche vie in ora tarda; nonostante le condizioni di luce non fossero quelle da "giro turistico", il suo centro storico trasuda in ogni angolo un fascino tutto particolare.
Nel mio gironzolare senza una meta precisa, dopo aver visitato la bellissima Piazza delle Erbe, mi imbatto, presso la chiesa di S. Maria Antica, nelle Arche Scaligere, un monumentale complesso funerario in stile gotico della famiglia degli Scaligeri, destinato ad accogliere le tombe (o arche) di alcuni illustri componenti della nobile casata tra cui quella del più illustre Signore di Verona, Cangrande, a cui Dante dedica il suo Paradiso.
In un artistico recinto in ferro battuto, con ricche decorazioni tra cui si evidenzia il motivo della scala (simbolo dei signori), sono racchiusi i diversi sarcofagi posti al suolo o elevati su mensole e colonne. Vi assicuro che viste di notte fanno un effetto particolarmente "dark" per usare un termine caro a mia figlia. Questi monumenti sono visitabili esternamente tutto l'anno mentre l'accesso al recinto è possibile da giugno a settembre acquistando il biglietto presso la Torre dei Lamberti che da diritto alla visita dei due siti (Arche e Torre).
Data l'ora tarda e la temperatura non proprio tiepida mi infilo in un locale che mi è stato consigliato da un amico: l'Osteria al Duca nella Casa di Romeo in via Arche Scaligere 2. Qui in un ambiente raccolto e intimo, familiare e informale vengo accompagnato dalla proprietaria ad un tavolo del piano superiore. Il menù è quello della cucina tipica veronese con sconfinamenti in quella a più ampio respiro internazionale. Data la capienza ridotta vi consiglio la prenotazione allo 045.594474. L'osteria è chiusa la domenica.
Uscendo dal locale reso allegro dai tanti universitari che lo frequentano in inverno, mi dirigo verso Piazza Bra, il "salotto buono" di Verona.
Inizialmente questo sito era occupato dall'invaso dell'Arena in seguito trasformato in grande mercato delle merci più disparate. Il "liston" (largo marciapiede lastricato con marmo rosa della Valpolicella) è il luogo di passeggio preferito dai Veronesi che godono della vista del monumento più celebre della città: la splendida Arena.
E' il terzo anfiteatro romano per dimensioni dopo il Colosseo e quello di Capua. Fu costruito nella prima metà del I sec. d.C. per ospitare i combattimenti tra gladiatori e pensate che oggi è il più importante teatro lirico all'aperto del mondo. Potete trovare informazioni sul cartello degli spettacoli sul sito ufficiale della Fondazione "Arena di Verona".
Una curiosità: a Viserba presso l'Italia in Miniatura c'è un bellissimo modello dell'Arena animato e rappresentato durante l'allestimento per l'esecuzione dell'Aida.
Qualora la vostra visita a Verona capitasse di domenica o se il locale di cui ho scritto fosse esaurito mi sento di consigliarvi la Kulmbacher Bier-Haus, una birreria in puro stile bavarese con birre e piatti della tradizione della Bavaria aperta fino a tardi.
Un caro saluto.

3 commenti:

Sissi ha detto...

Eh Verona è sempre Verona. A me piace moltissimo.. la zona del palazzo di Romeo e Giulietta è bello ma io preferisco la parte più medievale e le tombe..un saluto..

Trekker ha detto...

Preferisci le tombe???? Ma Sissi!!

silvia.paperblog ha detto...

Buongiorno Trekker,
Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a far parte di certe rubriche del nostro sito e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

Silvia
Responsabile Comunicazione
Paperblog Italia
silvia@paperblog.com