Un piccolo diario che ha come filo conduttore il mio amore per la montagna e per i viaggi in genere... ma anche pensieri e riflessioni su quello che mi circonda perché il vero esploratore è colui che non ha paura di spogliarsi delle ipocrisie e aprirsi all'ignoto.

martedì 24 giugno 2008

Grotta Gigante - un mondo misterioso da guinness

Il fenomeno geologico che sottende all'attività chimica (e in parte meccanica) esercitata dall'acqua meteorica soprattutto sulle rocce calcaree è universalmente noto col nome di "carsismo". Questo termine è stato coniato a seguito degli studi che già a partire dal secolo XVII hanno visto impegnati geologi e chimici austriaci, sloveni e italiani alla ricerca di acqua su quel pianoro (allora) arido affacciato sul mare Adriatico alle spalle di Trieste e che prende il nome di Altopiano Carsico o Carso.
Ebbene, in questo singolare scenario è ovvio pensare ad un fiorire di fenomeni che vedono nelle grotte il risultato più spettacolare dell'incessante lavorio delle acque; molti, invece, ignorano che a pochi chilometri da Trieste si apre nel sottosuolo una cavità immensa ed impressionante che il "Guinness World Records" classifica come la grotta turistica a sala unica più grande del mondo. 
Se vi trovate a passare da queste parti vi consiglio vivamente una visita a questa meraviglia della natura per la quale quest'anno ricorre il centenario della sua apertura al pubblico.
Per approfondimenti vi rimando ad un mio post futuro ed al sito ufficiale della cavità.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho visitato la Grotta Gigante lo scorso anno e sono rimasta incantata. Una vera meraviglia. Ti ricordi da quanti gradini è formato il percorso? Complimenti per il tuo blog.
Cristina da Rimini

trekker ha detto...

Per scendere fino al fondo della grotta ci sono circa 500 gradini ed altrettanti per ritornare in superficie.
Grazie per i complimenti.